“Tu solus Didacus in Urbe”. Il secondo soggiorno di Velázquez a Roma

CICLO: Viaggi e soggiorni di artisti a Roma 
RELATORE: David García Cueto, direttore del Dipartimento di pittura italiana e francese (fino al 1800) del Museo Nazionale del Prado 
DATA: martedì 9 aprile, ore 18.00 

In occasione dell’anno santo 1650, molti illustri personaggi convennero a Roma. Tra essi Diego Velázquez, all’epoca pittore del Re di Spagna. L’artista aveva l’incarico di acquistare e far eseguire nella capitale pontificia una serie di sculture per il sovrano, e tornava così in una città che aveva conosciuto venti anni prima. Ora però, come sottolineano le fonti, non era lì per imparare, ma per insegnare, soprattutto il modo radicalmente moderno dei suoi ritratti. Diversi membri della corte pontificia, e in primo luogo il papa Innocenzo X, saranno da lui effigiati, facendogli meritare che come pittore fosse da alcuni considerato “solus in Urbe”.

Biografia

David García Cueto ha studiato Storia dell'Arte presso l'Università di Granada dove poi è stato professore tra il 2012 e il 2020 . I suoi studi si sono concentrati, tra gli altri argomenti, sui rapporti artistici e culturali tra Spagna e Italia nel XVII secolo e sull'arte spagnola del Secolo d'Oro. È stato responsabile scientifico di due progetti nazionali di ricerca e sviluppo: La copia pittorica nella monarchia ispanica, XVI-XVIII secolo (2015-2018) e L'esposizione artistica nella monarchia ispanica, XVI-XVIII secolo (2019-2020). È curatore del volume che raccoglie i risultati del primo progetto di ricerca: Copie di capolavori di pittura nelle collezioni di Austria e del Museo del Prado (2021). Dal 2020 è Direttore del Dipartimento di pittura italiana e francese (fino al 1800) del Museo Nazionale del Prado. Per lo stesso museo nel 2023 ha curato la mostra Guido Reni.

Informazioni e Prenotazioni

Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.
Prenotazioni al seguente link.